Chi sono?

Mi chiamo Donatella Pandimiglio e negli anni sono stata molte cose.

In primis una moglie ed una madre, poi un’attrice, una cantante, una vocalist, un’insegnante ed una grande amante del teatro.

Per qualche tempo sono stata anche Madame Blanche, Norma Desmond e come non citare Marlene Dietrich.

Nella mia vita ho affiancato artisti incredibili, stretto le mani dei più grandi professionisti e conosciuto giovani talentuosi con meravigliose ambizioni.

Donatella Pandimiglio
Donatella Pandimiglio
Donatella Pandimiglio

Mi chiamo Donatella Pandimiglio e negli anni sono stata molte cose.

In primis una moglie ed una madre, poi un’attrice, una cantante, una vocalist, un’insegnante ed una grande amante del teatro.

Per qualche tempo sono stata anche Madame Blanche, Norma Desmond e come non citare Marlene Dietrich.

Nella mia vita ho affiancato artisti incredibili, stretto le mani dei più grandi professionisti e conosciuto giovani talentuosi con meravigliose ambizioni.

Dicono di me...

Ci sono poche persone in grado di ricostruire solo con la voce tutte le Sensazioni le Emozioni e i Colori del Mondo; e una di queste sicuramente NON È Donatella Pandimiglio. Ci sono persone che riescono a negare l'evidenza e dire il contrario di quello che pensano ; e una di queste sicuramente È Pino Insegno. Grazie Pandi per avermi fatto respirare un Sogno. Pino

Pino Insegno Attore Doppiatore
Donatella Pandimiglio

“Donatella” è un profumo. Intendo proprio una boccetta di profumo dalle forme femminee, di cristallo rosato. Rosa su rosa. Così è la sua voce, di un’intensità trasparente. un sussurro di stanchezze sensuali, ma anche un velo di sogni labirintici, inebrianti. Basta una goccia su una tempia, e tremano le stelle.”

Vincenzo Cerami scrittore, giornalista, sceneggiatore e poeta
Donatella Pandimiglio

A proposito della voce miracolosa di Donatella Pandimiglio, più di una volta ho sentito gli spettatori che uscendo da teatro dicevano: “Sembra un canto sceso dal cielo”. E dentro di me pensavo che invece la bellezza della sua voce sta innanzitutto nella capacità tecnica di controllare magistralmente i colori, il piano, il mezzo piano, il mezzoforte, il pianissimo… è questa capacità tecnica che le permette di lanciare le sue note in cielo, per farle ricadere sulle teste e nei cuori degli spettatori. E il canto si trasforma teatralmente in incanto.

Nicola Piovani pianista, compositore e direttore d'orchestra
Donatella Pandimiglio

Sei come una sfera di cristallo che raccoglie tutte le vibrazioni del mondo. Uno che ti guarda e dice.. " Adesso si rompe" Ma tu non ti rompi mai. Gigi

Gigi Proietti Attore e maestro
Donatella Pandimiglio

Donatella Pandimiglio, In musica sono un ignorante, in canzoni un dilettante volenteroso e intermittente. Sono, però, un critico di cinema che ama il teatro anche se non ci va quanto vorrebbe. A "Canti di scena" sono venuto per amicizia verso Cerami e ammirazione verso Piovani, almeno per il malinconico privilegio dell'età credo di intendermene di attrici che cantano e di cantanti che recitano. Tutti bravi, bravissimi siete, e affiatati, ma lei mi è parsa straordinaria. Tempo fa ammirai molto Maddalena Crippa in un suo recital di canto, ma la conoscevo, ero in qualche modo preparato. Non con lei, di cui - mi perdoni - ignoravo tutto. Non parlo soltanto di tecnica, di governo della voce, di sapienza interpretativa. Non so come dirlo ma c'è in lei un fascino tedesco che mi ha rimandato alla Dietrich, alla Schygulla e per ragioni misteriose, a Isa Miranda che pure ha niente a che spartire con il canto e tedesca non è. Fascino biondo? Mettiamola così: fantasie emotive di un critico di cinema. Se a questo punto lei pensa a un mio " coup de foudre", ha ragione, lo è. Stia tranquilla i fulmini o uccidono o fanno impazzire.. Non sono ne morto ne fuori di testa. Che l'anno nuovo le sia fertile e leggero.

Morando Morandini Critico cinematografico
Donatella Pandimiglio

    Ci sono poche persone in grado di ricostruire solo con la voce tutte le Sensazioni le Emozioni e i Colori del Mondo; e una di queste sicuramente NON È Donatella Pandimiglio. Ci sono persone che riescono a negare l'evidenza e dire il contrario di quello che pensano ; e una di queste sicuramente È Pino Insegno. Grazie Pandi per avermi fatto respirare un Sogno. Pino

    Pino Insegno Attore Doppiatore

    “Donatella” è un profumo. Intendo proprio una boccetta di profumo dalle forme femminee, di cristallo rosato. Rosa su rosa. Così è la sua voce, di un’intensità trasparente. un sussurro di stanchezze sensuali, ma anche un velo di sogni labirintici, inebrianti. Basta una goccia su una tempia, e tremano le stelle.”

    Vincenzo Cerami scrittore, giornalista, sceneggiatore e poeta

    A proposito della voce miracolosa di Donatella Pandimiglio, più di una volta ho sentito gli spettatori che uscendo da teatro dicevano: “Sembra un canto sceso dal cielo”. E dentro di me pensavo che invece la bellezza della sua voce sta innanzitutto nella capacità tecnica di controllare magistralmente i colori, il piano, il mezzo piano, il mezzoforte, il pianissimo… è questa capacità tecnica che le permette di lanciare le sue note in cielo, per farle ricadere sulle teste e nei cuori degli spettatori. E il canto si trasforma teatralmente in incanto.

    Nicola Piovani pianista, compositore e direttore d'orchestra

    Sei come una sfera di cristallo che raccoglie tutte le vibrazioni del mondo. Uno che ti guarda e dice.. " Adesso si rompe" Ma tu non ti rompi mai. Gigi

    Gigi Proietti Attore e maestro

    Donatella Pandimiglio, In musica sono un ignorante, in canzoni un dilettante volenteroso e intermittente. Sono, però, un critico di cinema che ama il teatro anche se non ci va quanto vorrebbe. A "Canti di scena" sono venuto per amicizia verso Cerami e ammirazione verso Piovani, almeno per il malinconico privilegio dell'età credo di intendermene di attrici che cantano e di cantanti che recitano. Tutti bravi, bravissimi siete, e affiatati, ma lei mi è parsa straordinaria. Tempo fa ammirai molto Maddalena Crippa in un suo recital di canto, ma la conoscevo, ero in qualche modo preparato. Non con lei, di cui - mi perdoni - ignoravo tutto. Non parlo soltanto di tecnica, di governo della voce, di sapienza interpretativa. Non so come dirlo ma c'è in lei un fascino tedesco che mi ha rimandato alla Dietrich, alla Schygulla e per ragioni misteriose, a Isa Miranda che pure ha niente a che spartire con il canto e tedesca non è. Fascino biondo? Mettiamola così: fantasie emotive di un critico di cinema. Se a questo punto lei pensa a un mio " coup de foudre", ha ragione, lo è. Stia tranquilla i fulmini o uccidono o fanno impazzire.. Non sono ne morto ne fuori di testa. Che l'anno nuovo le sia fertile e leggero.

    Morando Morandini Critico cinematografico

      Seguimi sui social

      Racconto e condivido la mia vita e le mie passioni attraverso i miei canali social.

      Donatella Pandimiglio

      Contattami

        Ascoltami